Aggiornamento schede Electro System

Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni che i “giocatori cinesi” userebbero particolari strategie di gioco nell’intento di vincere più frequentemente, su alcune nostre schede.
E’ bene precisare che il regolamento del comma6A impone la presenza di una certa componente d’abilità, attraverso l’utilizzo di diversi elementi di interattività tra il giocatore e l’apparecchio. Ne consegue che la probabilità di vincita non può essere esattamente la stessa per tutti i giocatori, poiché quest’ultima può e deve cambiare in funzione delle diverse strategie di gioco adottate.
In questo contesto può accadere che alcune strategie possano risultare eccessivamente premianti, e in questi casi l’azione dei “giocatori cinesi” può creare fastidi di carattere operativo, gestionale o economico. Tuttavia la cosa più importante è che essi non riescano a “sbancare” l’apparecchio facendo discostare eccessivamente la percentuale di vincita rispetto al 75% previsto dalla legge.

Dopo le verifiche del caso abbiamo appurato che i prodotti attualmente attaccati dai “giocatori cinesi” sono esclusivamente i seguenti:

  • P0090 v1.0 e v1.1 Five points
  • J20001 v1.1 Tarzan e Jane
  • J31001 v1.1 Cheope
  • J36001 v1.1 Alì Baba e i 40 ladroni
  • J52001 v1.1 Treasure of the abyss

Si precisa che i sopracitati prodotti, sono derivati dal medesimo motore base di pagamento, sviluppato oltre un anno fa per il gioco “La perla nera”, il quale a suo tempo presentò gli stessi fastidi che vennero poi risolti con un opportuno correttivo. E oggi, a causa di alcune nuove caratteristiche di interazione, implementate esclusivamente nei sopracitati prodotti, tali fastidi sono tornati ad affiorare.
Comunque:
– La tecnica utilizzata dai “giocatori cinesi” rientra tra le normali strategie di gioco che qualsiasi giocatore può liberamente adottare.
– Dopo l’intervento dei “giocatori cinesi”, la percentuale di pagamento risulta normale.
– A fine ciclo, la percentuale di pagamento del 75% viene sempre fedelmente rispettata.
In base a questo, si può concludere che l’azione dei “giocatori cinesi” non dovrebbe destare grosse preoccupazioni.

Sarà comunque possibile aggiornare i software con i nuovi motori corretti oppure sostituire o riprogrammare i suddetti titoli con motori più recenti e performanti.